giugno 05, 2009

Idioti e Angeli


ho sempre adorato Bill Plymton, ed è la prima volta che vedo un lungometraggio suo, ne ho visti molti vari cortometraggi su mtv o in rete, ma sulla lunga distanza è una goduria. il suo ultimo film si chiama Idiots And Angels, l'hanno dato mercoledì sera, con lui sul palco a presentarlo, ha fatto un paio di battute sul fatto che è un idiota che cerca di diventare un angelo, è un omone di una certa età ma con un gran spirito, mi ha fatto una bella impressione.
ho preso il mio tagliandino e ho messo 5 sulla fiducia. il film è divertente, grottesco, lynciano. alla fine non mi sono pentito del mio voto, anzi, volevo aggiungerci un +.
il Bill si è poi prestato a mostrare disegni originali del film e a fare un disegno a chiunque glielo chiedesse. io mi sono risparmiato la coda, lunghissima. e l'ho intercettato poi al bar dove ogni sera dopo la prima dello spettacolo c'è un catering organizzato dal festival. gli ho chiesto un disegno, ma non per me, per fare un regalo.
il giorno dopo mi sono recato a vedere il suo incontro col pubblico, ha proiettato un po' di cortometraggi nuovi, tra cui un nuovissimo e divertentissimo "Santa: the Fascist Years" che mi ha fatto piegare dalle risate.
tra un corto e l'altro ha spiegato la sua filosofia sul fare film e animazione. secondo lui un film dev'essere Economico, quindi evitare tutte le produzioni digitali, i grandi nomi che prestano voci o musica, i character troppo dettagliati chesono impossibili da animare eccetera, deve essere Corto, perchè è più facile da guardare, da godere e da vendere. deve essere infine Divertente, perchè secondo lui la gente si vuole divertire quando vede un cartone animato, non si sa bene perchè.
secondo lui questo film è il miglior film in assoluto, che rispecchia tutti i tre punti e che così facendo si ripaga da solo. ha parlato un sacco di soldi: film belli che vincono l'oscar? beh, ma sono costati molto e non si ripagano quasi mai; film lunghi? no grazie, non si vendono bene in televisione eccetera; film noiosi? no grazie, la gente se ride torna a vedere il tuo film e guadagni di più. questi tre punti da lui sottolineati sono tutti mirati a spendere pochissimo per guadagnare moltissimo da una produzione.
salvo poi concludere dicendo che se vuoi fare animazione lo devi fare per passione e non per i soldi. ci mancherebbe altro.
sono poi stato a vedere un bellissimo film sull'origine del Libro di Kells e uno spagnolo, la Crisi Carnivora, divertentissimo. un 4 al primo e pure al secondo.
stasera invece è la volta di Sita sings the Blues, film in creative commons che si può vedere da qui.

1 commento:

Gianluca Maconi ha detto...

adoro plympton. e concordo con lui, anche marv newlan è un fenomeno.
e dopo averti invidiato un po' torno al lavoro.