giugno 08, 2009

Finale a sorpresa


una pioggerella noiosa e una tempertura tutt'altro che estiva ci hanno accompagnato per gli ultimi giorni del festival. mi avevano detto portati una giacca che qui siamo nel continente, quando fa freddo fa freddo, ed avevano proprio ragione.
un amico, studioso e appassionato del libro di kells mi ha regalato un dvd dove si può sfogliare tutto il libro e ci sono un sacco di spiegazioni, in più ha fatto con le sue manine un bellissimo quaderno sempre a tema, con in copertina una delle prime pagine del libro, e dentro fogli bianchi lisci per scrivere e giallini ruvidi per disegnare. non gli ho spiegato la mia fobia per i quaderni bellissimi e del fatto che ho sempre paura di scriverci qualcosa per rovinarli, l'ho semplicemente ringraziato un sacco. tra l'altro questo sant'uomo fa anche un pane delizioso e oggi sarò a cena da lui, dicono che sia un gran cuoco.
poi ho conosciuto una simpatica ragazza fumettista, che fa questa rivista Komikaze, si chiama Ivana Armanini, e probabilmente la reincontrerò al Crack a Roma, che si è presa una cella.
assieme a lei il suo amico animatore, Bruno, con un tacquino moleskine pieno zeppo di disegni bellissimi. entrambi conoscevano Canicola, e mi hanno chiesto se li conoscevo "sì, certo", "ah, sei anche tu del gruppo?" "ehm, no, ma usciamo a bere assieme ogni tanto".
poi Igor, direttore del festival, e che fu a suo tempo anche direttore di Stripburger, mi ha introdotto ad un autore veramente interessante, un certo Igor Hofbauer, ho comprato allo shop del festival il suo libro Prison Stories e si gode molto.
Poi sono stato incaricato dalle colleghe della mia amica Lucija che lavorano al festival di assicurarmi che lei fosse presente al solito bar dove si tirava tardi ogni sera, perchè c'era una sorpresa per lei. "ma fai finta di niente, eh, dev'essere una sorpresa" "naturalmente, fidatevi di me!" ho detto io, e subito la mia mente è volata a quella volta che mi fecero la stessa richiesta Emiliano e Michele al Napoli Comicon per assicurarmi che Luca Vanzella fosse alle premiazioni del micheluzzi, visto che vinceva il nuove strade."ma fai finta di niente, eh, dev'essere una sorpresa" "naturalmente, fidatevi di me!". e sono venuti a prenderlo di corsa all'area pro che io a forza di far finta di niente me ne ero proprio dimenticato e stavo ordinando un'altro giro di birra.
stavolta sono stato più efficiente, e sono riuscito a portarla al party dove si è tagliata la torta del festival con tanto di festeggiamenti di compleanno, anzi tre complenni congiunti, quello di Lucija, di un'altra ragazza e di Luca Raffaelli. è stato un bel momento.


mi sono visto 9.99 dollari, film ad episodi con una storia deliziosa, ne avevo sentito molto parlare e mi è piaciuto moltissimo, anche se mi ha lasciato così il fatto che fosse girato a pupazzi animati. bellissimi eh, il tipo si dice sia un maestro dell'animazione dei pupazzi, ma secondo me non ce n'era veramente bisogno, poteva tranquillamente essere girato dal vivo.
il pubblico ha premiato Mary And Max, e io me lo sono perso,
e ha vinto Valzer con Bashir. uffa.
altre news e foto per chi volesse sono qui.

tra un po' ritorno in italia.

3 commenti:

annetta ha detto...

Non del blog, si spera! ;PPP :DDD

Buk.kame ha detto...

ei Anna!
no no, anche se pare di sì visto lo stato di abbandono, ma non riguarda il blog.

annetta ha detto...

Bene! Aspetto di leggere le tue 'nuove' avventure qui sopra, allora! ;))))